L’impazienza

Dannata impazienza. Ecco qual è il mio più grande difetto. L’ho sempre creduto. E adesso che ho deciso di seguire un percorso e una promessa condivisa, è difficile tenerla a bada.

Ognuno è unico senza essere eccezionale, diceva non ricordo chi in un libro di psicologia che ho studiato all’università. E allora, diamine, perché io non riesco ad accettare determinati atteggiamenti? No, non mi sto lamentando del mio maritino, o accusando me stessa (anche se ci sarebbe molto da dire), né dei vicini di casa ( e anche lì ci sarebbe da aprire un capitolo a parte, anche se vederli stendere i panni è straordinariamente cinematografico). Ma dico solo che i miei genitori, nel loro piccolo e per fortuna, sono riusciti a trasmettermi l’eredità più grande che un figlio possa desiderare: raggiungi sempre i tuoi obiettivi, chiudi i cerchi, tieni la testa sulle spalle, fa quello vuoi ma soprattutto fallo bene perché abbiamo fiducia in tutto quello che tu deciderai di fare. Parole dal valore inestimabile, parole che sono e sono state per me una grande responsabilità.

Per cui, mi mangio lo stomaco quando vedo lentezza, rassegnazione, pigrizia. Poi, un bel giorno ti svegli con la voglia di sfogare la tua rabbia o semplicemente di dare sfogo a quello stress accumulato, che va via con una sana passeggiata all’aria aperta, e vedi che invece quella passeggiata non è poi così salubre: gomme, lavatrici, pezzi di amianto, mattoni frantumati. Il sud, purtroppo, è anche questo. E chi si è allontanato per un po’ ne riconosce i pregi, sì, ma sa individuare bene anche cosa non funziona. Non solo lo vede con occhi che non si rassegnano, ma lo denunciano. Oppure scappano via di nuovo, delusi. Della gente, delle amministrazioni, del lavoro, delle persone che ami, nonostante tutto. Perché vuoi così bene a tutto questo che provi una rabbia pazzesca che nasce dal profondo.

Il mondo ha bisogno di bellezza. Per questo ora voglio provare ad essere paziente, ma prima o poi scoppierò e urlerò anche io: “BASTAAAAA”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...